Home ArticoliPerformance Abbigliamento CrossFit: Cos’è fondamentale acquistare?

Abbigliamento CrossFit: Cos’è fondamentale acquistare?

by Stefano Di Francesco
Abbigliamento Crossfit LNF

Quando si parla di abbigliamento per fare CrossFit si apre un mondo. Un mondo tanto vasto, ma sicuramente tanto controverso, quindi cerchiamo di capire cos’è importante acquistare per allenarci in sicurezza.

Entrando in un qualsiasi box di CrossFit, troverete le persone indossare una miriade di oggetti, accessori o capi di abbigliamento, ma quali sono veramente necessari?

Dipende con quale scopo vi allenate.

ABBIGLIAMENTO CROSSFIT: LA BASE

Se siete dei competitor, avrete bisogno di alcune particolarità, mentre se siete dei neofiti vi serviranno altre e così per ogni tipologia di atleta.

T-shirt, pantaloncini e scarpe ginniche, il più piatte possibile e non troppo rigide, sono il minimo indispensabile per tutti. Poi a seconda delle stagioni o delle caratteristiche personali opterò per un intimo tecnico, felpe e cappelli.

Partendo da questa base, con il tempo avrò o sentirò il bisogno di aggiungere altri piccoli dettagli: i supporti, una scarpa scarpa tecnica e le protezioni.

ABBIGLIAMENTO CROSSFIT: I SUPPORTI

I supporti sono tutti quegli accessori utili al supporto meccanico di alcune zone cruciali durante l’allenamento.

Per quanto riguarda il nostro sport si parla, per lo più, di:

  • ginocchiere in neoprene
  • cintura per sollevamento pesi
  • polsiere
  • gomitiere.

Ho veramente bisogno di acquistare tutti questi supporti che vedo indossare ai più forti del box?

Personalmente credo che la risposta che darei di getto possa essere un sonoro “NO!”

Ma vediamo nel dettaglio i vari casi.

ATLETA DELLE CLASSI

L’utilizzo dei supporti dovrebbe essere utile soltanto a quelle persone che hanno degli infortuni preesistenti risolti o quasi risolti, in alcuni attimi di necessità o di particolare stanchezza.

ATLETA AVANZATO

Possono esserci tre casi per i quali utilizzare i supporti.

La prima motivazione è la stessa che abbiamo visto per i CrossFitter di base, le altre due, invece, sono dettate dalla diversa chiave di lettura dell’allenamento così detto competitor.

In primo luogo i supporti possono essere utili a prevenire sovraccarichi funzionali sui punti deboli dell’atleta nei momenti di massimo stress, causati dal volume di allenamento o dall’intensità.

In secondo luogo utilizzare questi accessori può essere un asso nella manica durante gare, qualifiche o test.

Ad esempio trovarsi in gara con un evento di forza massimale, come un 1RM di Clean senza polsiere, ginocchiere e cinta potrebbe non essere una mossa furba, considerando che la sola cinta se ben utilizzata, può darci circa un 10% sul bilanciere!

Allora perché quel sonoro “NO”?

Beh, perché le linea che divide, compensazione e adattamento o abuso e necessità, è veramente sottile.

Siamo tutti davvero in grado di capire quando ho bisogno del supporto o quando il supporto è solo la mia coperta di Linus?

ABBIGLIAMENTO CROSSFIT: SCARPE TECNICHE

La scarpa è un altro TABOO.

Tante persone decidono la scarpe in base alle mode, mentre l’atleta intelligente dovrebbe sceglierle per motivi di comodità e tecnicità della scarpa.

In linea di massima una buona Scarpa da CrossFit o CrossTraining, può essere in grado di sostituire tutti i tipi di

scarpa, cosa che porterà l’atleta anche a migliorare tecnicamente.

Le tipologie di scarpe specifiche che si possono acquistare sono le scarpe da corsa o da pesistica.

La prima, a mio parere, è particolarmente inutile.

Le persone che hanno bisogno della scarpa da corsa classica, quella col tacco gigantesco super attutente per capirci, sono coloro i quali non padroneggiano una corretta tecnica di corsa. Chi fa pose running riesce a correre benissimo anche scalzo. Per la seconda si può fare lo stesso discorso che si è fatto per i supporti nei competitor.

La scarpa da pesistica, però ha anche un lato della medaglia che i supporti non hanno. Con i supporti si può fare qualsiasi WOD con le scarpe da Weightlifting NO!

Compratela per i test e per condizioni particolari, ma non fatela diventare una necessità, perché quando avrete un workout di corsa e squat clean pesanti non potrete usarle.

ABBIGLIAMENTO CROSSFIT: PROTEZIONI

Le protezioni sono tutti quegli accessori utili all’evitare di incorrere in lacerazioni o abrasioni come

ad esempio il nastro per le dita, i paracalli, i parastinchi e gli arms gloves.

In questo caso consiglio assolutamente di utilizzarli indiscriminatamente e in ogni occasione, poiché la loro utilità oltre a permetterci di allenarci senza sofferenze, ci da un aiuto a lungo termine.

Se oggi utilizzo i paracalli e proteggo le mie mani, domani o dopo domani potrò riallenarmi senza problemi.

Spesso, soprattutto i neofiti, non hanno voglia di utilizzare niente di tutto ciò, perché limita la capacità di esecuzione degli esercizi, finché non si impara a sfruttare al meglio il supporto. Quindi é un grande classico nei primi tempi costringere l’atleta ad utilizzarli, a vedrete poi che con l’andare del tempo la protezione giusta diventerà un “NEVER WITHOUT”.

CONCLUSIONI

Come anticipato nell’introduzione, anche l’argomento sull’abbigliamento nel CrossFit è abbastanza controverso.

Essendo CrossFit un marchio, ad esso sono legate direttamente o indirettamente molti altri marchi che producono e pubblicizzano, abbigliamento e accessori che come abbiamo visto non sempre sono indispensabili.

Spero che questo articolo possa aver fatto un po’ di chiarezza per quel che appunto riguarda ciò che veramente può servirei in base al livello e le necessità e ciò che può essere lasciato nel carrello degli acquisti!

You may also like

Lascia un Commento