IPERTROFIA e GENETICA. Spunti per ottenere buoni risultati

Tante persone, molte delle quali molto più preparate di me, hanno trattato l’argomento ipertrofia in modo completo.

Io darò solamente una mia “versione” di quelli che sono i punti che reputo importanti per ottenere un risultato soddisfacente. Risultato che varia ovviamente da persona a persone e presto capiremo il perché .

Ogni essere umano è un “modello” unico. Si possono avere delle somiglianze, anche molto marcate, (vedi due gemelli/e), ma non si avrà mai la perfetta copia. Questo perché le componenti di cui è formato un essere umano sono molteplici ed ogni essere umano avrà delle particolarità.

Questo concetto si sposa perfettamente nello sport, ma soprattutto nel culturismo. Vediamo nello specifico.



CULTURISMO

Per un Culturista, l’Ipertrofia Muscolare è uno di quei fattori/componenti,  che ricoprono un ruolo molto importante e determinante.  

Ci tengo a precisare però che da sola essa non è sinonimo di Culturismo.

Culturista, prima che nei muscoli, lo si è nel “cervello”.

Inoltre ci sono anche una serie di altri punti importanti, per cui un Culturista meriterebbe di esser etichettato tale.

Il Culturismo, a mio avviso, non dovrebbe esser visto come una privazione costante sul piano alimentare ed un abuso costante sul piano allenante, niente di più fuorviante, eppure niente di più venduto.

Tutti gli sport, se praticati a livello agonistico, richiedono qualcosa in più del semplice allenamento, ma quel qualcosa non deve mai essere percepito come insostenibile, terribile ecc…

Ci potranno essere dei periodi, dove l’acceleratore viene spinto al massimo, ma sono appunto relegati a brevi momenti. La maggior parte della “vita Culturistica”, dovrebbe essere vissuta in maniera positiva e sostenibile.

Troppi Trainer hanno ancora visioni antiche, frutto di un Culturismo confinato all’uso di sostanze, e tali Trainer, non hanno la benché minima idea di come affrontare un piano su un atleta o cliente Natural, perché secondo la loro logica, non c’è differenza tra un Natural e un User.

Questi Trainer hanno infatti creato milioni e milioni di fallimenti, a suon di allenamenti bi-giornalieri e protocolli alimentari al limite della decenza.

Ma veniamo a noi, vediamo quindi alcuni punti su cui magari approfondire per una riuscita nello Sviluppo Muscolare.


Partiamo per prima cosa di 4 grandi ingredienti

  • Genetica
  • Corretta Attivazione muscolare
  • Corretto dosaggio dei parametri allenanti
  • Alimentazione

In questo articolo affronteremo il Primo Punto, ovvero la Genetica.




LA GENETICA

“Ho capito, sempre con la solita scusa della Genetica”!

Ovviamente non è una scusa, ma una constatazione realistica. Se poi vogliamo chiudere gli occhi e fingere, (come fa spesso vostra moglie, vostro marito no!), è un altro discorso.

Possedere una genetica favorevole al Culturismo, darà sicuramente una facilitazione nella stimolazione della crescita muscolare, questo perché, grazie ad una serie di parametri, un corpo geneticamente portato, otterrà risultati in modo più rapido ed in maniera meno “difficoltosa”.

La “genetica” racchiude  diversi parametri, che, sommati gli uni con gli altri, creano appunto i campioni, l’Elite, quelle persone che non andrebbero prese come metro di paragone, i fuoriclasse per capirci.

In tutto gli sport è così, fatevene una ragione, ogni attività  avrà persone più o meno portate al suo svolgimento. Persino le NON attività richiedono una genetica favorevole al loro svolgimento. Per esempio, non tutti sanno stare sul divano a guardare la tv per pomeriggi interi.

La Genetica a cui faccio riferimento, non è solo quella muscolare, ma anche tanto altro.


QUINDI COSA SI FA?

Per prima cosa si riconosce il proprio “potenziale”, scritto tra le virgolette perché non ha un gran significato. Se non ben interpretato, non si avrà mai la perfetta conoscenza del proprio potenziale, ma se si è dei fuoriclasse, beh, di solito questo viene captato abbastanza presto.

Una volta presa realisticamente la situazione sotto gli occhi, si agisce.

Questo non significa abbattersi se dopo tot anni di allenamento non si hanno determinate sezioni muscolari o una % di grasso corporeo, ma significa: “Ragazzo, lavora la tua terra nel migliore dei modi”.

Abbattersi non serve a nulla, se non a distorcere maggiormente il gap esistente, tra il fortunello della palestra e se stessi.

I fattori favorevoli insiti che si ritrovano in certi individui sono diversi.

Partendo dai Sistemi, si potrebbero creare delle lunghe liste a caduta di fattori favorevoli:

  • Sistema nervoso
  • Sistema muscolare
  • Sistema digerente, ecc…

Non mi dilungo sui fattori legati ai sistemi, giusto un paio di riflessioni, anche perché parlerei in maniera abbastanza superficiale, non essendo capace di approfondimento.


Sistema Nervoso

Il sistema nervoso, come già saprete in molti, è a stretto contatto con il Sistema Muscolare.

È proprio lui che dà l’input elettrico per far eseguire lavoro al sistema muscolare, input che viene emesso dal cervello. Un muscolo se non viene correttamente attivato, non produrrà la giusta contrazione. In alcuni casi, se si esagera con determinati esercizi ed allenamenti, il sistema nervoso viene esaurito.

Raramente, ma capita. Alcune persone, abusando di esercizi Multiarticolari portati ad esaurimento classico e anche oltre, mandano letteralmente in tilt il Sistema Nervoso, creando a volte anche stati stressori marcati.

Se avete voglia e tempo, vi consiglio di approfondire su qualche bel testo di fisiologia.


Il Sistema Muscolare

Questo sistema è quello che si occupa del “basilare” compito meccanico, come quello mentre sparate una serie di squat.

Lavora, come giá detto a stretto contatto con il SN (Sistema Nervoso).




Il Sistema Digerente

A mio parere, risulta spesso messo da parte, forse perché qualcuno ne ignora la grande importanza o per altro.

Questo sistema si occupa anche dell’estrazione di energia dagli alimenti introdotti, (parlando in maniera diretta).

Sistema che dovrebbe essere tenuto sempre in ottimo stato a mio avviso, anche se è pieno di sistemi tampone per il corretto suo funzionamento, questo non significa  sfruttarli e fregarsene di rendergli la vita piacevole…

Quello che sfrutti in modo eccessivo oggi, un domani ti presenterà il conto.

Spesso infatti noto che questo Sistema  viene messo a dura prova, non solo dalla qualità alimentare, ma dalla quantità.

Molti assumono migliaia di calorie, sperando in guadagni muscolari, ma quanto in realtà c’è di necessario in tutto questo introito?

Alla posta nell’ora di punta, non è un bel vedere.

Un esempio banale, ma che magari semplifica il concetto.

Dei periodi in cui si assumono maggiori introiti calorici, in maniera intelligente sono una cosa, abbuffarsi di calorie come se non ci fosse una domani per mesi e mesi sono un’altra.

La Genetica insomma, non è solo fibre muscolari, sia chiaro. Perché potreste anche avere una buona, se non ottima, dose di fibre bianche di base, come una struttura esteticamente perfetta, ma se non seguite determinate regolette basilari, sarete solamente “il ragazzetto robusto” nel migliore delle ipotesi, e magari il “meno favorito”, vi darà filo da torcere, perché esso, magari, ci mette corpo e cervello.

Nel prossimo articolo parleremo della CORRETTA ATTIVAZIONE MUSCOLARE







Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *